© Benedetta Polignone

TarantIlva

Il progetto "Tarantilva" nasce dalla volontà di rappresentare in chiave metaforica uno dei drammi umani e ambientali più grossi in Italia: le acciaierie Ilva di Taranto, che per la città pugliese hanno rappresentato dapprima impiego, poi malattia e precarietà del futuro. L’utilizzo della maschera anti-gas è funzionale a rappresentare l’enorme paradosso di una città in cui la popolazione e le istituzioni stesse conoscono le cifre di un disastro ancora in corso e verso cui la soluzione sembra sempre molto lontana. Molte immagini nascono dai racconti dei tarantini, in particolare degli abitanti del quartiere "Tamburi", vivendo a ridosso dell’acciaieria, restano quelli più immediatamente colpiti nella percentuale di tumori tra gli abitanti, altre dall’osservazione di una città bellissima nei suoi scenari e violentata da una vocazione industriale che non sembra certamente la più immediata. E’ la storia di una quotidianità invasa e deviata, dove il reale ed il surreale si mescolano, nella speranza di un futuro migliore.

The "Tarantilva" project was born from the desire to metaphorically represent one of the biggest environmental and human dramas in Italy: the ILVA steelworks in Taranto, who represented workin the city in Puglia at first use, then the disease and uncertainty of the future. The use of the gas mask is functional to represent the great paradox of a city where the population and the institutions themselves are familiar with the figures of a disaster still ongoing and to which the solution always seems far away. Many images come from the stories of Taranto, in particular of the local residents of "Tamburi" that, living close to the steel, remain those most immediately affected in cancer rates and others from the observation of a beautiful city in its scenarios and raped by an industrial vocation that certainly does not seem the most immediate. It 's the story of everyday life invaded and diverted, where the real and the surreal mix, in the hope of a better future.

Pubblicata su Rainews.it